Image by Daniel Stuben.

Softair

Born to Compete

Il Softair (anche noto come Air Soft) è un'attività ricreativa, basata sulla simulazione di azioni militari.
Per la pratica di tale attività vengono utilizzate delle riproduzioni di armi da fuoco dette air soft gun (ASG, letteralmente in italiano arma ad aria compressa, da cui il nome della disciplina) che sparano piccoli pallini in plastica biodegradabile da 6mm (disponibili in diverse grammature) alla potenza finale di massimo 0,99 Joule, innocui per un essere umano (l'energia minima necessaria alla lacerazione della pelle risulta essere almeno 3 Joule).
Per motivi di sicurezza è obbligatorio per i giocatori indossare degli occhiali protettivi, o delle maschere integrali per proteggere il viso, poiché i pallini sono in grado di lacerare gli occhi.
Il resto dell'attrezzatura di sicurezza (caschi, ginocchiere, gomitiere, guanti, ecc) non è obbligatoria da regolamento, ma viene lasciata alla disciplina dei singoli giocatori.
Se non si rispettano le norme di sicurezza basilari (uso di protezioni e della sicura delle repliche quando non in gioco ad esempio) è possibile anche che vi siano infortuni agli occhi o ai denti, ma si tratta di casi poco frequenti e facilmente evitabili se lo sport è praticato con attenzione e soprattutto con le dovute protezioni, come maschere facciali in neoprene, occhiali con lente doppia, elmetti, protezioni specifiche per le parti del corpo più deboli.
Per le azioni gioco, non esistono regolamenti ufficiali.